NFT

Hanno rivoluzionato il concetto di autenticità e rarità nel settore digitale aprendo le porte a nuovi mercati.

Cosa sono?

Gli NFT sono certificati digitali, basati su tecnologia blockchain, unici e non intercambiabili. I registri blockchain assicurano che l’NFT rimanga invariato nel tempo. Speciali smart contract ne identificano le caratteristiche uniche e inconfutabili.

Le principali peculiarità degli NFT

Unicità

La registrazione del token sulla blockchain permette di verificare l’autenticità dell’asset digitale e di descriverne, nel campo dei metadati, le sue caratteristiche uniche.

Proprietà

Gli NFT consentono di dimostrare la proprietà intellettuale di un contenuto digitale convalidandone la rivendita sul mercato primario e secondario.

Autenticità

La frode è un problema che riguarda tutti i settori. L’associazione dell’architettura blockchain con gli NFT consente di certificare l’autenticità della creazione di ogni singolo asset digitalizzato.

I progetti realizzati

Piattaforma di tokenizzazione NFT per “Eventi Live” -ALive
Lo sviluppo ha portato alla realizzazione degli strumenti necessari alla veloce creazione di token di tipo non fungibile (NFT) che incorporano asset digitali multimediali e rendono disponibili tali token alla vendita.
Minting NFT per FOTOGRAFI
Progetto di implementazione di una Piattaforma Web che consenta agli utenti un KYC iniziale di registrazione certificata e la successiva disponibilità di apposite funzionalità di creazione di nuovi token non fungibili (NFT) a cui l’utente può collegare immagini e video. Una volta creati i token, l’utente può impostare alcuni metadati da assegnare all’asset digitale e può disporre di un repository (wallet) con gestione di reportistica transazionale e di un marketplace in cui porre in vendita o in asta i propri token verso il mercato primario. Una volta immesso nel mercato il token potrà essere rivenduto dai nuovi proprietari sul mercato secondario e le varie transazioni vengono sempre governate da appositi Smart Contract che ne tracciano lo storico e la attuale proprietà. Lo sviluppo di tutti gli strumenti off-chain ha previsto l’integrazione con un backoffice su cui utenti con profilazioni differenti possono operare a seconda del ruolo mentre un utente ADMIN mantiene il controllo funzionale sui settaggi di alto livello. La Piattaforma Blockchain su cui si è sviluppato tutto il contesto di certificazione ed automazione (Smart Contract) è Polygon (EVM).
Minting NFT per OPERE D’ARTE (fisiche e digitali) – Blockchain Ripple
Progetto di implementazione di una Piattaforma Web e relativa App Mobile (Android/IoS) che consenta alla Committente di creare Token non fungibili su opere d’arte di sua proprietà in modo da poterne scomporre il valore complessivo in un numero definito di token NFT (rarità) ed immettere ogni token in vendita (o asta) separata ed indipendente verso il mercato. La Piattaforma effettua un attento controllo iniziale degli utenti aderenti (collezionisti) attraverso un KYC iniziale di registrazione certificata a due livelli. Ad un primo livello l’utente avrà la possibilità di acquistare opere solo fino ad un determinato valore economico, e non oltre. Se certificato per il secondo livello, l’utente potrà acquistare tutti i token disponibili in piattaforma. L’acquisto potrà avvenire in modalità differenti a seconda del tipo di mercato. Lo sviluppo di tutti gli strumenti off-chain ha previsto l’integrazione con un backoffice su cui utenti con profilazioni differenti possono operare a seconda del ruolo mentre un utente ADMIN mantiene il controllo funzionale sui settaggi di alto livello. La Piattaforma Blockchain su cui si è sviluppato tutto il contesto di certificazione ed automazione (Smart Contract) è Ripple (XRPL).
Tokenizzazione Asset fisici
Il progetto prevede l’implementazione di una Piattaforma WEB connessa con la Piattaforma Blockchain Polygon che consenta la predisposizione di un registro unico di asset fisici tokenizzati (tramite NFT) al fine di renderli univoci nel contesto digitale e poter gestirne tutta la documentazione connessa.

Approfondiamo l’argomento

Gli NFT sono token insostituibili che rappresentano la proprietà di un bene, come un’opera d’arte, fotografie, immobili e persino aziende. Il mondo dell’arte è stato uno dei primi ad arrivare agli NFT, proviamo a capire meglio cosa sono, prendendo in prestito le parole di Dannie Chu, CEO di MakersPlace – piattaforma di trading NFT:

“Ci sono centinaia di migliaia di stampe e riproduzioni della Gioconda, ma poiché non sono gli originali creati da Leonardo valgono molto meno. Lo stesso principio vale per gli NFT: puoi copiare e incollare un’immagine o un video ma l’originale, firmato digitalmente dall’artista, è ciò che ha valore“.

Quindi i Non Fungible Tokens sono certificati univoci che rappresentano l’asset specifico a cui si riferisce, rendendolo digitalmente unico e non clonabile. Eventuali copie possono essere riconosciute come tali, ma non avranno mai  valore di “originale”. Gli NFT basano le loro caratteristiche sui concetti base della blockchain, garantendo così che rimangano inalterati nel tempo; appositi smart contract ne individuano le caratteristiche uniche e inattaccabili come, ad esempio l’immobile, il valore o le date di creazione o acquisto.

 

++ Oltre 60 milioni per crypto arte da Christie's ++

Cosa vuol dire tokenizzazione?

Tokenizzare significa trasformare un asset fisico in un’entità immateriale irripetibile. Ma come?

Digitalizzando l’asset, frammentandolo in diverse “parti virtuali” chiamate token e registrando i token nella blockchain. In questo modo, ogni token rappresenta in modo univoco una parte specifica dell’asset e non può essere copiato o confuso con altri. Poiché la registrazione su blockchain ne certifica l’unicità, la proprietà e l’impossibilità di essere manipolato, ogni token a questo punto può essere gestito da appositi Smart Contract per vari scopi: vendita, archiviazione, ecc. Oltre ai token non fungibili, ci sono molti altri tipi di token con diverse peculiarità e funzioni.

tokenizzazione-2

Tante le realtà che hanno deciso di
creare un proprio nft

Adamantic inizia a dialogare anche con altri settori, come l’automotive, il mondo del collezionismo e la musica. Ci saranno molte altre possibili applicazioni nel tempo, poiché gli NFT hanno infatti evoluto il concetto di proprietà e vendita. Come già accade in altri contesti, le attuali criticità e limitazioni saranno risolte dalle evoluzioni tecnologiche e perfezionate anche grazie ai necessari contributi normativi e istituzionali. Non c’è dubbio sul valore aggiunto di queste soluzioni e il suo forte impatto sull’intera comunità, indipendentemente dal contesto aziendale.

    Come possiamo aiutarti?

    È un piacere avere la possibilità di collaborare.